La Campania si caratterizza per la presenza di vitigni storici con una grande ricchezza varietale e per la molteplicità di ambienti vocati alla coltivazione della vite, ciascuno con connotazioni molto specifiche. Tra di essi, è possibile distinguere un nucleo costiero, un nucleo vulcanico e un nucleo afferente alle aree interne.

Nelle aree interne, dunque in Irpinia, caratterizzate da inverni più rigidi e piovosi, e da terreni per lo più argillosi, che hanno subito l’influenza dell’attività vulcanica nel corso dei secoli, le "viti della Campania" hanno governato vini di grande eleganza.

Nelle vigne interne spiccano il Greco (l’antica Aminea Gemina, da cui nasce il Greco di Tufo) e il Fiano (identificato con le antiche uve apiane, da cui deriva il Fiano di Avellino), entrambi DOCG, la Falanghina che dona il suo nome alla DOC Campana più diffusa. Ma il vero "dominus" della vigna Campana è l’Aglianico, un vitigno antichissimo che ha originato vini di eccellente qualità come il Taurasi DOCG.

La Vigna dedicata al Taurasi

Vuoi venire a Visitare la Cantina?

Contattaci!